Ultima modifica: 9 Marzo 2020

INFORMATIVA SMART WORKING

Alla RSU

Alle OO.SS.

All’Albo Sindacale

Al Sito Web

 

INFORMATIVA SMART WORKING

In questa delicata fase di emergenza epidemiologica da COVID -19, considerati gli aumenti significativi di contagi in tutto il territorio nazionale e nella stessa regione Campania, il Governo ha emanato un nuovo Decreto, dopo aver acquisito il parere del Comitato tecnico scientifico. Le nuove misure, volte al contenimento del contagio da Coronavirus, hanno previsto la sospensione fino al 15 marzo, su tutto il territorio nazionale, dei servizi educativi e didattici svolti dalle scuole di ogni ordine e grado, dalle Università, Accademie, e Conservatori.

Il DPCM del 4 marzo 2020, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica, recepisce, tra l’altro, le raccomandazioni del Comitato scientifico, quali astenersi da abbracci e strette di mano, evitare luoghi affollati, mantenere la distanza di almeno 1 metro dalle altre persone.

Inoltre, all’art.1 lettera n) si stabilisce che:

  1. n) la modalità di lavoro agile disciplinata dagli articoli da 18 a 23 della legge 22 maggio 2017, n. 81, può essere applicata, per la durata dello stato di emergenza di cui alla deliberazione del Consiglio dei ministri 31 gennaio 2020, dai datori di lavoro a ogni rapporto di lavoro subordinato, nel rispetto dei principi dettati dalle menzionate disposizioni, anche in assenza degli accordi individuali ivi previsti; gli obblighi di informativa di cui all’articolo 22 della legge 22 maggio 2017, n. 81, sono assolti in via telematica anche ricorrendo alla documentazione resa disponibile sul sito dell’Istituto nazionale assicurazione infortuni sul lavoro;

Il citato decreto, nel disporre la sola sospensione delle attività didattiche e non la chiusura delle istituzioni scolastiche, non esclude un’organizzazione diversa da quelle ordinarie per tutelare la salute, e pertanto si ritiene di dover valutare possibili modalità alternative delle prestazioni lavorative del personale ATA.

Si prende atto, altresì, della nota MIUR, prot. 278 del 6 marzo 2020, avente ad oggetto “particolari disposizioni applicative della Direttiva del Ministro per la Pubblica Amministrazione del 25 febbraio 2020, n.1 (Direttiva 1/2020), ….” in cui vengono fornite indicazioni operative, nel complesso delle azioni volte al contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID- 2019, per favorire l’esigenza, per quanto possibile e nelle modalità più adeguate, di assicurare l’azione amministrativa insieme alla necessaria tutela della salute, anche realizzando forme di lavoro agile, così come previste dall’art. 4, comma 1, lettera a del DPCM 1° marzo 2020.

Si fa presente che il lavoro agile può essere concesso dal Dirigente scolastico, eventualmente anche ricorrendo a turnazioni del personale, a partire dalla data odierna e fino al 15 marzo, nel rispetto dei principi menzionati dagli artt. 18-23 della Legge 81/2017.

PREREQUISITI:

  • il lavoro svolto dal personale che richiede di fruire di modalità di lavoro agile deve risultare gestibile a distanza;
  • il dipendente in lavoro agile deve dichiarare di disporre, presso il proprio domicilio, di tutta la strumentazione tecnologica adeguata a svolgere il proprio compito e deve poter garantire la reperibilità telefonica nell’orario di servizio;
  • le prestazioni lavorative in formato agile dovranno essere misurabili e quantificabili.

CRITERI PER LA SCELTA:

Nel caso di numerose richieste di lavoro agile, il Dirigente scolastico privilegerà nella concessione:

  • i soggetti portatori di patologie che li rendono maggiormente esposti al contagio;
  • coloro che si avvalgono dei servizi pubblici di trasporto per raggiungere la sede lavorativa;
  • i lavoratori sui quali grava la cura dei figli a seguito della sospensione dei servizi dell’asilo nido e delle scuole dell’infanzia.

In generale per il personale ATA, verrà adottata un’organizzazione attenta a garantire l’attività essenziale, ricorrendo in proposito ad ogni forma di flessibilità.

Link vai su
Canale Telegram I.C. Pontecagnano S.Antonio

Sistemi di comunicazione
Nuovi sistemi di comunicazione con l’utenza.
Unisciti al canale Telegram per ricevere news ed informazioni su smartphone!
Ricevi informazioni direttamente sul tuo smartphone utilizzando l’app Telegram.

Maggiori informazioni